Migep aderisce allo sciopero del 27 maggio

”Egregio Direttore

Siamo molto amareggiati: la Presidente del Senato ha rigettato gli emendamenti sull’area socio sanitaria, ritenendoli” improponibili”, emendamenti approvati dalle commissioni Bilancio e finanza. Purtroppo non è la prima volta che gli emendamenti sull’area socio sanitaria vengono bocciati.

Ringraziamo tutti i colleghi per l’impegno nell’aver utilizzato due minuti del loro tempo per sollecitare l’applicazione dell’area socio sanitaria inviando tante mail alla Presidente del Senato.

Come federazione Migep non ci fermiamo, appoggiamo lo sciopero indetto da Shc OSS per il 27 maggio a Roma, e per questo richiamiamo tutte le associazioni oss, i lavoratori, tutti i gruppi su facebook di fare squadra e di scendere a Roma in tanti.

La protesta e per l’ennesimo rifiuto al riconoscimento del ruolo socio sanitario dell’operatore socio sanitario.

Una negazione inappropriato ed ingiusto rispetto alle profonde modifiche del sistema assistenziale anche alla luce della  pandemia, e sul fatto che si sta cercando di rivedere l’assetto formativo, dove attualmente questi operatori lavorano senza la tutela della legge 81 svolgendo competenze improprie.

Chiederemo al Ministero della Salute di accogliere la volontà del Parlamento e di sanare attraverso un nuovo provvedimento anche alla luce del ricorso presentato al Consiglio di Stato, poiché è un atto dovuto del cambio e del ruolo dell’operatore socio sanitario come richiamato dalla legge 3/18 art 5.

Chiederemo al Ministero della Salute coerenza alfine di far cessare queste negazioni di chi, ogni volta, si oppone ad un provvedimento che non ha nessun costo, percorso fondamentale per dare dignità a questi operatori che attendono dal 1992 attraverso la 502/92 e attraverso la legge 3/18 il giusto riconoscimento professionale. Sono operatori che sono stati collocati nel tecnico con la dicitura di operatori di interesse sanitario attraverso la Legge n. 43/2006, legge superata dalla L. 3/2018.

E’ nostra intenzione dare voce al disagio di queste professioni che non trovano risposte se non attraverso una manifestazione di dissenso dove si chiede pari dignità, diritto/dovere:

Area Socio Sanitaria, Formazione, Ruolo, Competenze, Retribuzione, Assunzione attraverso lo scorrimento delle graduatorie, Registro telematico obbligatorio, riconoscimento del lavoro usurante, superamento del precariato, tutela nei luoghi di lavoro, salario dignitoso, contratto unico,  sono gli argomenti maggiormente inascoltati.

Vorremmo un atto di giustizia per tutti questi operatori, maggior giustizia per tutti quei lavoratori che lavorano in modo disumano, maggior tutela per il cittadino malato, maggior rispetto per quei professionisti emarginati, maggior controllo e ordinamento sulla formazione affinché tutto questo non sia alla mercé di nessuno, maggior assunzione per ridurre la disoccupazione.

E per questo la Federazione Nazionale Migep appoggia lo sciopero generale del 27 maggio2021.

In data 17 maggio il Sottosegretario Costa riceverà la Federazione Migep con la partecipazione del Sindacato Shc oss, al centro del dialogo: “registro telematico, formazione, area socio sanitaria, DL della Senatrice Boldrini, l’istituzione di un osservatorio permanente, il miglioramento delle condizioni di lavoro e retributive degli operatori socio sanitari, assunzioni”. Sarà un momento importante poiché evidenzieremo anche il tema della bocciatura sull’area socio sanitaria. Soprattutto il riconoscimento del valore anche sociale del ruolo e della loro professione OSS

Ci auguriamo di vedere tanti oss a Roma indipendentemente dal colore delle proprie bandiere, l’unione fa la forza, la coesione degli intenti porta risultati per il bene comune della professione.”

8 maggio 2021, Federazione Migep Angelo Minghetti

Ultimi articoli pubblicati

#InfoNurse - Informazione Infermieristica

Clicca MI PIACE sulla nostra pagina:
https://www.facebook.com/InfoNurse.it/


"Seguici sul canale InfoNurse":



Redazione InfoNurse

Informa Infermieri e OSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *