Marco Bigherati è il nuovo segretario provinciale della confederazione Confsal di Matera

È Marco Bigherati, 46 anni, Infermiere in servizio all’azienda ospedaliera ASM Matera,  il nuovo segretario provinciale della confederazione Confsal di Matera. Bigherati, è stato indicato all’unanimità nel corso della assemblea degli iscritti della provincia di Matera. “Ringrazio chi ha sostenuto la mia candidatura ed appoggiato la mia elezione, il segretario generale Margiotta e la responsabile sviluppo del territorio La Fauci, al segretario regionale Confsal Gerardo De Grazia, i miei compagni di viaggio il segretario provinciale Fials Sciannarella e la mia compagna di vita nonché dirigente Fials Formazione Giancipoli, ringraziamenti al segretario Generale Fials Carbone, ma sopratutto ai  lavoratori che mi hanno permesso,in questi anni, di essere eletto prima di tutto RSU e poi Segretario Aziendale per due mandati consecutivi. Amo le sfide e per questo ringrazio la CONFSAL per avermi dato l’opportunità che accolgo con impegno e dedizione, cercando di portare la vision vincente in tutte le segreterie presenti nel territorio e ridare forza alla Confederazione in questa provincia piena di insidie e criticità.” 

Tra le priorità immediate da affrontare ci sono la sanità, tema molto caro al nuovo segretario provinciale Confsal ma anche monitoraggio sugli investimenti destinati dal Pnrr, rilancio dei servizi negli enti locali, scuola, trasporti, crescita e sviluppo, industria, ma anche sicurezza del lavoro e la gravissima problematica legata alla crescente carenza di personale nelle pubbliche amministrazioni. 

SCARICA LA TUA TESI


“So benissimo che il percorso è arduo e non privo di difficoltà ma, come succede sempre in una grande famiglia quale la Confsal è, l’unione fa la forza e noi tutti uniti lotteremo per un mondo del lavoro migliore e più sicuro. Grazie di cuore a tutti”.

Redazione InfoNurse

#InfoNurse - Informazione Infermieristica

Clicca MI PIACE sulla nostra pagina:
https://www.facebook.com/InfoNurse.it/


"Seguici sul canale InfoNurse":



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *