Covid-19: Aperti i confini e confinati gli italiani

Le limitazioni per viaggiare in Italia a causa della pandemia da Covid-19 sono in continua e improvvisa mutazione e hanno superato i 2.500 atti dal gennaio 2020 a oggi.

Una valanga di pagine, di interviste, dichiarazioni, smentite, contraddizioni e oltre 120.000 morti che hanno stravolto i cittadini e l’economia nazionale senza che nessuno sia stato arrestato con l’accusa di pandemia colposa e omicidio colposo plurimo a seguito della denuncia presentata a diverse Procure della Repubblica dall’avvocato Carlo Taormina.

Oggi, nonostante gli oltre 3.000 morti al mese il Governo apre i confini a chi dimostra di aver effettuato un tampone. Incredibile, in Italia sparisce ogni mese una città di oltre 3.000 abitanti, situazione che non è avvenuta nemmeno durante la seconda guerra mondiale; il risultato dei tamponi non è certo, dopo aver effettuato un tampone una persona può subito contrarre il Covid-19 e trasmetterlo ma il Governo Draghi apre i confini.

Il Governo Draghi apre i confini ma prosegue a vietare la circolazione interna dei veicoli, non volendo prendere atto che lo spostamento e la permanenza di persone conviventi all’interno di un veicolo di trasporto privato NON influisce sul rischio di contagio.

Inutili sono state le istanze inviate dall’Associazione Nazionale Coordinamento Camperisti a tutti i parlamentari, al Governo Conte 1 e 2 nonché al Governo Draghi ma, insisteremo.

Quanto sopra accade nel nostro Paese mentre, per chi desidera andare dal nostro Paese all’estero, trova le misure in vigore aprendo il sito: https://infocovid.viaggiaresicuri.it.

Coordinamento camperisti

Ultimi articoli pubblicati

#InfoNurse - Informazione Infermieristica

Clicca MI PIACE sulla nostra pagina:
https://www.facebook.com/InfoNurse.it/


"Seguici sul canale InfoNurse":



Redazione InfoNurse

Informa Infermieri e OSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *