Fials: l’aspettativa senza assegni per l’assunzione di un impiego a tempo determinato alle dipendenze di altra amministrazione è oggetto di un diritto soggettivo”

Bari, venerdì 16 luglio ’21 – È quanto afferma il Giudice del Lavoro del Tribunale di Bari in  una recentissima pronuncia occasionata dal diniego opposto dall’ A.O.U “Policlinico di Bari” alla richiesta formulata da una sua  dipendente, iscritta F.I.A.L.S., difesa dall’Avv. Nicola Roberto  Toscano, che aspirava a fruire di un periodo di aspettativa per  l’assunzione di un impiego a tempo determinato presso altra  Azienda del comparto sanità. 

A seguito di ricorso ex art. 700 c.p.c. il Giudice del Lavoro ha  fornito preziosi chiarimenti con decreto inaudita altera parte,  pronunciato cioè ancor prima che il ricorso venisse portato a  conoscenza della controparte, in considerazione delle gravi ed  eccezionali ragioni di urgenza addotte e documentate dalla  lavoratrice. 

In particolare, il Giudice del Lavoro, nella importante pronuncia, esaminate le motivazioni addotte dall’A.O.U Policlinico  di Bari a giustificazione del diniego (“perdurare dell’emergenza da  Covid 19, nonché le difficoltà organizzative legate alla carenza di  personale di pari qualifica, alla copertura dei turni e nel rispetto della  normativa vigente in materia D.Lgs 161/14”), lo ha ritenuto illegittimo siccome contrastante con il diritto soggettivo scolpito nella disposizione del contratto collettivo. 

A conclusione del suo incedere argomentativo, il Giudice del  Lavoro del Tribunale di Bari ha dichiarato il diritto della iscritta  F.I.A.L.S. a godere della aspettativa ai sensi dell’art. 12, comma 8,  lett b), del C.C.N.L. 20/09/2001 e, per l’effetto, ha disapplicato il  diniego opposto dall’ A.O.U. “Policlinico di Bari” in quanto  illegittimo. La FIALS dalla parte dei lavoratori, sempre! 

 Saverio Andreula, segretario provinciale

Ultimi articoli pubblicati

#InfoNurse - Informazione Infermieristica

Clicca MI PIACE sulla nostra pagina:
https://www.facebook.com/InfoNurse.it/


"Seguici sul canale InfoNurse":



Redazione InfoNurse

Informa Infermieri e OSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *