I sindacati osteggiano il “Menefreghismo” dimostrato Dall’ Asst Nord Milano a danno dei lavoratori!

La direzione Asst nord Milano nega volutamente il monitoraggio sierologico post-vaccino al personale!

Le OO.SS. del Comparto Sanità e della Dirigenza Medica: FIALS, ANAAO Assomed, Aaroi-Emac, UIL FPL ed ANPO, DENUNCIANO il gravissimo e negligente comportamento assunto dall’ASST Nord Milano nel pieno dell’emergenza pandemica. Un vero e proprio SCHIAFFO al personale del Comparto e della Dirigenza medica che si è sottoposto, da fine dicembre 2020 a febbraio 2021, sia alla prima che alla seconda dose di richiamo del vaccino anti COVID-19, al quale viene NEGATA la possibilità, su base volontaria, di essere sottoposto allo scrupoloso monitoraggio sierologico.

Ormai è palese come QUESTA DIREZIONE AZIENDALE sia totalmente distaccata dalla realtà che i lavoratori stanno vivendo nelle corsie e sia assolutamente priva di sensibilità ne i loro confronti.É oltremodo offensivo che, in questo particolare momento, sia stata ulteriormente revisionatae peggiorata, con la versione del 25 febbraio 2021, l’istruzione aziendale sulle indicazioni perla sorveglianza sanitaria dei lavoratori, dove in premessa si arriva, addirittura, a scrivere testualmente: “… In questa fase non si ritiene opportuno utilizzare diffusivamente il test sierologico che ha una finalità di screening epidemiologico sulla immunocompetenza della popolazione lavorativa …”.

È importante avere la consapevolezza e la coscienza che il PERSONALE non è una MACCHINA e anche se resiliente, come ampiamente avvalorato, non è più disposto a TACERE e TOLLERARE il CINISMO avallato da questa Direzione Aziendale che, in riscontro alle note sindacali ad hoc già trasmesse nella prima metà di febbraio 2021, ad oggi, manifesta solo un ASSORDANTE SILENZIO!

Per questo il Sindacato non può e non deve esimersi dall’intervenire evidenziando l’importanza dei test sierologici che, tramite un semplice prelievo di sangue, sono in grado di rilevare e dosare la presenza nel corso del tempo degli anticorpi contro il SARS-CoV-2 e quindi l’indicativo stato di immunità al virus.Il personale si sente ABBANDONATO al suo destino ed in balia di un’AZIENDA che staprepotentemente inibendo la TUTELA della SALUTE e della SICUREZZA nei luoghi di lavoro, nonché degli stessi cittadini.

Luca Baiocchi Segretario Aziendale Anaao Assomed 

Mauro Nobile Dirigente Territoriale FIALS

 Carlo Montaperto Presidente Regionale Anpo

Silvio Magliano Rappresentante Aziendale

Aaroi-Emac Nebiat Belai Beyenne Segretario Provinciale UIL Medici FPL

ULTIMI ARTCOLI PUBBLICATI

#InfoNurse - Informazione Infermieristica

Clicca MI PIACE sulla nostra pagina:
https://www.facebook.com/InfoNurse.it/


"Seguici sul canale InfoNurse":



Redazione InfoNurse

Informa Infermieri e OSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *