Il percorso dell’associazione A.I.M.O.N.

Domani sono 20 anni dalla nascita dell’operatore socio sanitario. Percorriamo insieme il percorso intrapreso dall’associazione nazionale di Categoria A. I.M.O..N. Per valorizzare la categoria partendo dal Riconoscimento Istituzionale. Nasciamo come CTS OSS LOMBRDIA con l’obiettivo di istituire il registro regionale degli oss e il tavolo tecnico con la presenza dell’oss per rivedere il profilo e la formazione.

Dopo varie audizioni in regione il 16 giugno 2020 viene approvata in consiglio regionale all’unanimità la moz. 352 che prevede l’istituzione del registro regionale oss e tavolo tecnico con la presenza oss per rivedere profilo e formazione. Obiettivo raggiunto. Ora deve essere applicato. Da qui decidiamo di trasformrci in associazione nazionale di categoria Movimento oss Italia con coordinamenti in varie regioni. Interpellando le istituzioni regionali per l’attivazione dei registri regionali e tavoli tecnici.

Partecipiamo al Forum Risk Menagement nel 2019 con l’evoluzione dell’operatore socio sanitario e nel 2020 con il ruolo dell’oss nell’ emergenza covid 19. Quando esce la legge di bilancio ci attiviamo scrivendo al ministro Gualtieri precisando che anche gli operatori socio sanitari in prima linea con gli altri professionisti. E infatti nella legge di bilancio c’è un’indennità anche per gli oss. Facciamo un flash mob con la Senatrice Guidolin che ha depositato il DDL 1966 riguardante la revisione dell’operatore socio sanitaria. Abbiamo chiesto di essere ascoltati dalla conferenza stato regioni con risposta positiva. Dove presenteremo il nostro progetto. Riteniamo d’essere sulla strada giusta.

L’obiettivo è registri regionali in tutte le regioni e enti accreditati. Riconoscimento istituzionale dove gli oss sia del pubblico che del privato sono uguali. Terminato il corso di formazione quando devo essere assunto da un’azienda, r.s.a o cooperativa devo essere assunto come oss e devo fare l’oss applicando quello che c’è sula carta. Gli oss devono essere rappresentati dagli oss e non da associazioni miste con all’interno sindacati o altre professioni. Vanno istituiti tavoli tecnici regionali e al Ministero della Salute con la presenza della categoria dove confrontarci con le istituzioni.

Registro nazionale. Revisione profilo e formazione andando a rivedere le competenze. Infine l’applicazione dell’area socio sanitaria come già prevede la legge ma manca il decreto attuativo. Ora serve che i colleghi ci supportino e si uniscano a noi poiché ci vogliono i numeri. Noi andiamo avanti per un futuro migliore dove l’operatore socio sanitario sarà una professione come le competenze. Infine l’applicazione dell’area socio sanitaria come già prevede la legge ma manca il decreto attuativo. Ora serve che i colleghi ci supportino e si uniscano a noi poiché ci vogliono i numeri. Noi andiamo avanti per un futuro migliore dove l’operatore socio sanitario sarà una professione come le altre professioni del SSN.

Ultimi articoli pubblicati

#InfoNurse - Informazione Infermieristica

Clicca MI PIACE sulla nostra pagina:
https://www.facebook.com/InfoNurse.it/


"Seguici sul canale InfoNurse":



Redazione InfoNurse

Informa Infermieri e OSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *