Asl Taranto, la Uil FP concilia davanti al giudice del lavoro tempi di vestizione e svestizione

La UIL FPL ancora una volta svolge il compito di “sentinella sindacale”, in difesa dei diritti dei lavoratori. La conciliazione dinnanzi al giudice del lavoro, da parte dell’ASL di Taranto, rispetto ai tempi di vestizione e svestizione ne rappresenta l’ulteriore conferma.

Dal 2019 ad oggi la UIL FPL ha presentato oltre 500 impugnative di interruzione della prescrizione e oltre 150 ricorsi al Giudice del lavoro per il personale sanitario come: infermieri, tecnici e OSS. A seguito di un così vasto contenzioso, patrocinato gratuitamente dall’ufficio legale della UIL FPL Taranto e coordinato dal Dott. Pierpaolo Volpe, l’ASL Taranto, per evitare una sicura soccombenza in Tribunale e il conseguente l’aggravio del danno erariale, è stata costretta a deporre le armi e a conciliare, riconoscendo un risarcimento economico ai lavoratori. 

 Si fa presente che per le categorie professionali sopra riportate, la vestizione e svestizione è una attività diretta dal datore di lavoro perché costituisce condizione imprescindibile dell’attività sanitaria. Senza di essa non è possibile garantire: né l’igiene durante la prestazione assistenziale né la sicurezza da eventuali contaminazioni di liquidi biologici, anche, potenzialmente infetti così come peraltro riconosciuto dalla Suprema Corte di Cassazione, con una sentenza del gennaio 2019. 

Pertanto il tempo dedicato dal personale sanitario per indossare e dismettere la divisa e per il passaggio di consegne del proprio turno, rientrano in una “prestazione diligente” e come tali vanno retribuiti, rientrando a buon diritto nell’orario di lavoro.

Pertanto, la UIL FPL ha attivato l’azione di tutela dei diritti dei lavoratori a tutto il personale sanitario che è obbligato ad indossare la divisa da lavoro. L’azione intrapresa dall’Organizzazione Sindacale è stata finalizzata al “recupero dei 5 anni precedenti” e comunque del periodo, anche nella vigenza del nuovo CCNL, sottoscritto a maggio 2018 e che al punto 12 dell’art.27 prevede “Fino ad un massimo di 15 minuti complessivi tra vestizione, svestizione e passaggi di consegne, purché risultanti dalle timbrature effettuate, fatti salvi gli accordi di miglior favore in essere”.  

Per il segretario della UIL FPL, Emiliano Messina, ancora una volta l’Organizzazione Sindacale scrivente si distingue per l’attenzione con cui sorveglia che i diritti dei lavoratori siano nei fatti applicati, al tempo stesso Messina esprimere soddisfazione per i componenti dell’Organizzazione Sindacale che con competenza e puntualità si sono impegnati affinché l’importate risultato fosse raggiunto. 

Ultimi articoli pubblicati

#InfoNurse - Informazione Infermieristica

Clicca MI PIACE sulla nostra pagina:
https://www.facebook.com/InfoNurse.it/


"Seguici sul canale InfoNurse":



Redazione InfoNurse

Informa Infermieri e OSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.