Covid, Ianaro – Grillo (M5S): con nostra mozione sospensione brevetti per permettere a stati Ue produzione vaccini

ROMA, 23 FEB- “La gravità e la straordinarietà della situazione, legata alla pandemia da Covid 19, ci impone, per questioni di salute pubblica di velocizzare il più possibile le vaccinazioni. La pandemia è un problema globale e gli Stati dell’Unione Europea possono chiedere la sospensione dei brevetti sui vaccini per iniziare a produrli. Depositeremo a breve una mozione a mia prima firma dove chiederemo al governo di impegnarsi in seno alle competenti sedi decisionali europee affinché le restrizioni derivanti dai diritti di proprietà intellettuale, compresi i brevetti, non rappresentino in una situazione di pandemia e di difficoltà economica come quella attuale, un ostacolo all’accessibilità e alla distribuzione diffusa di qualsiasi futuro vaccino o trattamento contro il Covid”. Lo dichiara Angela Ianaro, deputata del MoVimento 5 Stelle e prima firmataria della mozione.


“Chiederemo inoltre – prosegue Giulia Grillo, ex ministra della Salute e anch’essa firmataria della mozione – di disciplinare nel primo provvedimento utile, la licenza obbligatoria consentita dall’OMC, l’Organizzazione mondiale del commercio,  al fine di consentire al nostro Paese di  superare con celerità la tutela brevettuale dinanzi a circostanze eccezionali, com’è il caso della pandemia Covid-19 e a rafforzare la capacità produttiva e tecnologica delle aziende italiane nell’ottica di garantire, nel più breve tempo possibile, la produzione dei vaccini a RNA, anche attraverso un adeguamento degli impianti esistenti o la realizzazione di impianti ex-novo. E’ importante implementare produzione e la distribuzione dei vaccini anche per i Paesi più poveri e dotati di minori risorse economiche”, concludono.

Ultimi articoli pubblicati

#InfoNurse - Informazione Infermieristica

Clicca MI PIACE sulla nostra pagina:
https://www.facebook.com/InfoNurse.it/


"Seguici sul canale InfoNurse":



Redazione InfoNurse

Informa Infermieri e OSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *