Crediti ECM: tempo fino alla fine dell’anno per mettersi in regola, poi scattano le sanzioni

Il 2021 è l’ultimo anno concesso dalla Commissione nazionale ECM per maturare crediti che possono essere spostati alle annualità precedenti. Dopo il 2021 questa attività non sarà più possibile. Fino al 31 dicembre è, quindi, possibile rimediare ad eventuali trienni formativi (2014-2016 e 2017-2019) incompleti, e dal 2022 scatteranno controlli e sanzioni, che spettano agli Ordini.

Crediti ECM, quanti ne servono


I crediti da acquisire per il triennio 2020-2022 sono 150. Da questi vanno sottratti i 50 crediti bonus per i soggetti che abbiano continuato a svolgere la propria attività durante l’emergenza epidemiologica da Covid-19. Qualora nel triennio precedente, 2017-2019, siano stati acquisiti tutti i crediti previsti, vi è un ulteriore sconto di 30 crediti. Al netto degli sconti e bonus previsti, l’obbligo formativo per il triennio 2020-2022 è di 70 crediti.

Come controllare la propria situazione


Per lo “spostamento” dei crediti bisogna registrarsi a COGEAPS ed ottenere i codici di accesso che saranno spediti dal Consorzio alla mail fornita dall’interessato. Successivamente, bisogna entrare nella propria Area Riservata digitando username e password. Poi, entrare in Dettagli professionisti e selezionare il triennio 2017-201 e controllare la situazione ECM onde verificare il numero di crediti da recuperare nel triennio selezionato. Qualora occorresse il recupero crediti, sempre nell’area Dettagli professionista, nella striscia evidenziata in giallo sono presenti le seguenti diciture: Crediti individuali, Crediti mancanti, Esoneri ed esenzioni e Spostamento crediti.

A questo punto, cliccare sulla voce Spostamento crediti e nella schermata successiva su Gestione spostamento crediti. Apparirà una voce scritta in rosso, preceduta da una breve spiegazione, che dovrà essere a sua volta selezionata: Dal 2020 al triennio 2017-2019. Si aprirà quindi la schermata Dettagli professionista: Partecipazioni ECM dove compariranno automaticamente, suddivise per eventi, le partecipazioni ECM dell’anno 2020.

Per i professionisti che sono nelle condizioni di dover utilizzare i crediti 2020 per colmare il fabbisogno 2017-2019, al termine della striscia di ogni evento sarà presente la colonna Sposta che riporta il simbolo del notes sulla quale l’interessato deve cliccare per spostare l’evento utile ed i crediti relativi nel triennio 2017-2019. Nel corso del procedimento appare una scritta che chiede (per 2 volte) conferma dell’esportazione dei crediti: “Questa partecipazione, una volta spostata non potrà più essere cambiata di competenza. Sicuro di voler procedere con l’operazione?”.

Una volta risposto “Si” il trasferimento sarà completato, ma sarà utile controllare nuovamente il triennio 2017-2019 per verificare l’effettivo spostamento dei crediti. La piattaforma CoGeAPS è finalmente totalmente aggiornata – i ritardi che si erano accumulati a causa di una serie di motivi sono stati recuperati. I professionisti sanitari, quindi, possono finalmente controllare la propria situazione formativa ed essere certi di ricevere informazioni aggiornato.

Fonte: Nurse Times

Ultimi articoli pubblicati

#InfoNurse - Informazione Infermieristica

Clicca MI PIACE sulla nostra pagina:
https://www.facebook.com/InfoNurse.it/


"Seguici sul canale InfoNurse":



Redazione InfoNurse

Informa Infermieri e OSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *