Nursing Up, vaccini : gli infermieri liberi professionisti a chi devono rivolgersi?

La presente al fine di segnalare che nel SSN esistono numerosi liberi professionisti, taluni per  scelta, molti in assenza di alternative valide e stipendi decorosi.  

Abbiamo sentito parlare della prossima campagna vaccinale COVID 19, ma nessuna parola a  proposito dei liberi professionisti anche infermieri.  

Nel pubblico abbiamo ricevuto numerosi solleciti, mentre i liberi professionisti stanno impazzendo nel cercare di capire a chi rivolgersi?  

Personalmente sono per la scelta libera, consapevole, piuttosto che obbligatoria. Però  dovrebbe essere accessibile a tutti i professionisti sanitari, potenzialmente esposti, dal  momento che sanitari! 

I liberi professionisti, stanno chiedendo, ovunque, ma hanno ricevuto risposte diverse, e comunque, benché professionisti sanitari impegnati nei tamponi e nell’assistenza domiciliare,  potrebbero dover aspettare la somministrazione del vaccino quando sarà concesso ai comuni  mortali, attraverso il medico di famiglia. 

Si ricorda che anche i medici di famiglia sono considerati come liberi professionisti, quindi come gli infermieri, dovrebbero essere coinvolti nella campagna vaccinale. Sono convinta che si debba prevedere anche i liberi professionisti sanitari con partita IVA, dal  momento che sono consapevole siano numerosi. È fondamentale ed indispensabile  pensare anche a questi ultimi, figli di un Dio minore!

La responsabile Regionale Nursing up Lazio. … anche se non riguarda la sola regione Lazio.

Ultimi articoli pubblicati

#InfoNurse - Informazione Infermieristica

Clicca MI PIACE sulla nostra pagina:
https://www.facebook.com/InfoNurse.it/


"Seguici sul canale InfoNurse":



Redazione InfoNurse

Informa Infermieri e OSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.