Rivoluzione nella diagnostica: nuova macchina per risonanza magnetica a basso costo promette accesso universale

La University of Hong Kong introduce una macchina innovativa che potrebbe democratizzare l’uso della risonanza magnetica, consentendo diagnosi accurate anche nei paesi a basso reddito

14 agosto 2023. Nel campo della medicina, l’esame diagnostico cruciale noto come risonanza magnetica nucleare (RMN) ha da tempo fornito informazioni preziose sugli organi del corpo umano. Questa tecnologia offre immagini dettagliate e informazioni sia anatomiche che funzionali, fondamentali per una diagnosi accurata e il monitoraggio dell’evoluzione delle malattie. Tuttavia, uno dei principali ostacoli all’accesso diffuso a questa metodica è stato il suo costo elevato. L’accesso limitato alla risonanza magnetica ha potuto mettere a rischio il trattamento adeguato delle patologie, ma una svolta sta per cambiare la situazione.

Un gruppo di ricercatori presso l’Università di Hong Kong ha recentemente presentato un prototipo di macchina per risonanza magnetica che potrebbe rivoluzionare il panorama medico. L’articolo, pubblicato sulla rinomata rivista Nature Communications, descrive un dispositivo innovativo che potrebbe rendere l’accesso alla risonanza magnetica una realtà anche nei paesi a basso e medio reddito, così come nei centri diagnostici periferici.

SCARICA LA TUA TESI


Il capo progetto, Ed X. Wu, insieme ai suoi colleghi, ha sviluppato un apparecchio compatto e a basso costo che funziona a un campo ultrabasso di 0,055 Tesla. Questa macchina potrebbe essere costruita con costi materiali inferiori a 20.000 dollari, rappresentando un notevole abbattimento rispetto ai tradizionali costi di milioni di dollari delle macchine per RMN convenzionali. La notizia ancora più sorprendente è che il dispositivo può essere alimentato da una presa di corrente a corrente alternata standard, eliminando la necessità di radiofrequenze o schermature magnetiche costose.

Una delle caratteristiche più innovative di questa nuova macchina è l’utilizzo del deep learning per migliorare la qualità delle immagini e permettere la diagnosi di anomalie cerebrali con una precisione straordinaria.

Attraverso l’annullamento delle interferenze elettromagnetiche, la macchina ha dimostrato di essere in grado di produrre immagini neurostrutturali ad alta definizione.

Le prove preliminari hanno coinvolto 25 pazienti con malattie neurologiche, tra cui ictus e tumori, e i risultati hanno dimostrato che questa macchina è in grado di rilevare la maggior parte delle patologie chiave, paragonabile alle scansioni convenzionali a 3 Tesla.

Gli autori dell’articolo concludono che questa nuova tecnologia ha il potenziale per rivoluzionare il settore sanitario e soddisfare le esigenze diagnostiche delle comunità mediche. Per favorire l’adozione su larga scala e l’ulteriore sviluppo, il gruppo sta condividendo gratuitamente il codice sorgente e i progetti su un repository online pubblico. Questo passo audace potrebbe aprire le porte a una nuova era di diagnostica medica accessibile e precisa.

In un mondo in cui l’accesso a cure mediche di alta qualità è spesso vincolato da barriere finanziarie, questa innovazione rappresenta una luce brillante di speranza. La macchina per risonanza magnetica a basso costo potrebbe cambiare la vita di milioni di persone offrendo diagnosi accurate e tempestive, indipendentemente dal reddito o dalla posizione geografica. Con la promessa di una diagnostica medica più inclusiva, questa scoperta potrebbe davvero rivoluzionare il modo in cui affrontiamo le sfide della salute globale.

Redazione InfoNurse

Fonte: NurseTimes

Segui il nostro gruppo Telegram “Concorsi e avvisi per infermieri e Oss”

#NurseTimes – Giornale di informazione Sanitaria

Clicca MI PIACE sulla nostra pagina

Rimani aggiornato con Nurse Times, seguici su:

   

  

#InfoNurse - Informazione Infermieristica

Clicca MI PIACE sulla nostra pagina:
https://www.facebook.com/InfoNurse.it/


"Seguici sul canale InfoNurse":



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *