Per piacere, non lasciate sole le case protette.

Crediamo sia giunto, seppur in clamoroso ritardo, il momento che qualcuno dall’alto
delle autorità politiche, sanitarie ed amministrative competenti prenda in mano seriamente la
situazione cercando di trovare soluzioni che mirino anzitutto all’invio immediato di rinforzi
per garantire una degna assistenza a tutti gli ospiti che risiedono nelle strutture.

Leggi il seguito