Urina in Pronto soccorso per poi aggredire sanitari e guardie giurate: caos a Parma

Un uomo di circa 40 anni, probabilmente sotto effetto di alcool e droga, ha scatenato il finimondo all’Ospedale Maggiore di Parma.

Notte a dir poco movimentata, quella tra domenica 6 e lunedì 7 agosto, al pronto soccorso dell’Ospedale Maggiore di Parma, dove un uomo sulla quarantina, di origine tunisina, probabilmente sotto effetto di alcool e droga, intorno alle 23:30 ha manifestato un forte stato di agitazione psicomotoria, iniziando a urlare e persino a urinare nella zona che ospitava alcuni pazienti in barella.

Non solo. A un certo punto avrebbe anche colpito con violenza i sanitari che cercavano di calmarlo, per poi prendersela due guardie giurate che volevano accompagnarlo in bagno, provando a sradicare un lavandino con l’intento di lanciarglielo contro. Gli addetti alla sicurezza avrebbero allora deciso di utilizzare lo spray urticante per renderlo inoffensivo ed evitare di intervenire fisicamente.

In seguito l’aggressore è stato affidato ai poliziotti giunti sul posto, che lo hanno identificato e denunciato. Stando alle prime ricostruzioni, era stato portato al Pronto soccorso per accertamenti medici dopo un episodio di violenza che lo avrebbe coinvolto.

SCARICA LA TUA TESI


Redazione InfoNurse

Seguici su:

Fonte: NurseTimes

#InfoNurse - Informazione Infermieristica

Clicca MI PIACE sulla nostra pagina:
https://www.facebook.com/InfoNurse.it/


"Seguici sul canale InfoNurse":



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *