Opi Firenze – Pistoia, due infermiere iscritte all’albo dei CTU

Si tratta di Vittoria Emanuela Fava e Angela Gariboldi

Firenze, 27 febbraio 2020 – Sono due donne le prime infermiere a essere iscritte all’albo dei Consulenti tecnici d’Ufficio del Tribunale di Firenze. Nei giorni scorsi il Tribunale ha esaminato e accolto, senza alcuna obiezione, le domande per l’iscrizione all’albo dei CTU di due iscritte all’Ordine delle Professioni Infermieristiche Interprovinciale Firenze Pistoia. Si tratta di Vittoria Emanuela Fava e Angela Gariboldi che da adesso potranno quindi essere chiamate ad assistere il giudice nella risoluzione di problematiche di natura tecnica in caso di controversie che riguardano la responsabilità dei sanitari, utilizzando la propria specifica competenza.

Un risultato che arriva dopo il protocollo siglato nel 2019 tra il Tribunale di Firenze, CDA Firenze, Procura generale di Firenze, Procura della Repubblica di Firenze, Ordini professionali (infermieri,  avvocati, medici chirurghi e odontoiatri, ostetriche, psicologi, biologi, tecnici sanitari di radiologia medica) e Confprofessioni Toscana. A seguito del protocollo, Opi Firenze Pistoia ha promosso una serie di corsi per formare infermieri e infermieri pediatrici interessati a essere iscritti all’Albo dei CTU istituito presso il Tribunale di Firenze.

«Come Ordine siamo orgogliosi di aver contribuito al raggiungimento di questo risultato, aderendo al protocollo che permette agli infermieri d’iscriversi all’albo CTU del Tribunale di Firenze – commenta il presidente di Opi Firenze Pistoia Danilo Massai -. Le competenze degli infermieri e degli infermieri pediatrici possono essere così spese anche in ambito giuridico. E come dimostra l’ammissione delle nostre due iscritte, si tratta di un’opportunità concreta che amplia le prospettive della professione infermieristica».

Ultimi articoli pubblicati

#InfoNurse - Informazione Infermieristica

Clicca MI PIACE sulla nostra pagina:
https://www.facebook.com/InfoNurse.it/


"Seguici sul canale InfoNurse":



Redazione InfoNurse

Informa Infermieri e OSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *